Home

Cosa è la GTS?

CartaGTS, Grande Traversata del Supramonte è un lungo itinerario che attraversa in senso longitudinale il massiccio supramontano, cuore selvaggio della Sardegna.

Un trekking di quattro giorni con partenza da Arcu Correboi – geograficamente considerato confine tra il massiccio del Gennargentu (a sud) ed il Supramonte (a nord) – tappe sulla vetta di Monte Novo San Giovanni, Cuile Ziu Raffaele, Pradu, e arrivo presso la sorgente carsica di Su Gologone. Il tutto attraversando il territorio naturale dei due comuni di Orgosolo e Oliena.

L'idea nasce dal fatto che negli ultimi anni la fama del trek Selvaggio Blu ha surclassato il più noto Supramonte solo perché di quest'ultimo si parla tanto ma, effettivamente, si è proposto raramente come territorio per lunghi trekking in autonomia. Eppure l'ambiente selvaggio, per quanto lontano dal mare, non è da meno del Golfo di Orosei!

Logo GTSIl logo rappresenta con pochi tratti il simbolo di un segnavia bianco-rosso ma anche le forme sintetiche e funzionali di un caratteristico cuile (ovile) del Supramonte. 

In questo sito troverete tutte le informazioni utili e necessarie per pianificare il vostro trekking in autonomia oppure reperire una guida che ne descriva l'itinerario oppure ancora per contattare una guida escursionistica che possa accompagnarvi in questa stupenda avventura!

 

Descrizione sintetica della GTS

Ecco una sintetica descrizione delle quattro tappe in cui si suddivide la GTS:

Prima Tappa

da Arcu Correboi (1246 m slm) si parte verso nord-est su strada sterrata; questa segue la riva sinistra dei corsi d'acqua che presto costituiranno il corso del Rio Flumineddu. Superate le creste arrotondate del Cuccuros Ruvios si giunge fino all'Arcu de Pedrucontu dove si sfiorano le pendici del Monte Macheddu e si raggiunge la sella formata con il Monte Fumai. Questo primo grande tacco calcareo si supera sul suo versante orientale per traversare verso Janna 'e Sorroali e quindi fino ai piedi di Monte Novo San Giovanni. Si sale quindi fin sulla vetta (1316 m slm) per terminare la prima tappa.

Seconda Tappa

ridiscesi dalla vetta di Monte Novo San Giovanni si costeggiano le sue alte pareti sul versante occidentale per scendere fino al Cuile Sos Pisanos e Gutturu Sa Terra Arva. Eccoci quindi ai piedi del Monte Nieddu per traversare fino alla base delle imponenti falesie del Monte Su Biu. Superatele sul loro versante occidentale attraverso un fitto e difficile bosco si scende fino a Badde Tureddu e si riprende a salire per superare Sos Campidanesos e Punta Arzane. Si raggiunge così in breve Campu Su Mudercu oltre il quale si entrerà nel Supramonte più selvaggio. Si traversa infatti lungamente verso Sa Roda Camposa e Janna de Gori per entrare nel suggestivo Campu Donianicoro, dove alla sua estremità nord-est si trova il fantastico Cuile Ziu Raffaele, termine di questa lunga tappa.

Leggi tutto...

 

Una guida che descrive la GTS

Copertina

Esiste una guida dettagliata che descrive passo per passo il lungo itinerario della GTS, il titolo è appunto Grande Traversata del Supramonte pubblicata dalle Edizioni Segnavia, autore Corrado Conca.

La guida, che conta 112 pagine, numerose carte e foto a colori, costa 18 euro ed è reperibile nelle più fornite librerie di montagna o direttamente tramite il sito dell'editore.

A chi decidesse di affrontare la GTS in autonomia, con l'aiuto della guida del sentiero, suggeriamo di visitare preventivamente il sito degli aggiornamenti dell'editore e cliccare sulla copertina della guida, per accedere alla pagina dove verranno segnalati tra l'altro eventuali refusi e correzioni.

 

 

Il lavoro è stato realizzato con la collaborazione diFerrino

 

 

La GTS sul numero 266 di Alp

Il numero 266 della rivista ALP, Vivalda Editori, del mese di ottobre 2010, ospita un vasto articolo che descrive la Grande Traversata del Supramonte. L'articolo, che si estende per diverse pagine, è corredato da una bella carta riassuntiva e da numerose fotografie.

 

Alp266

 

ALP 266 - Ottobre 2010 - In edicola