Home Descrizione della GTS Le possibili varianti alla GTS

Le possibili varianti alla GTS

Ecco un elenco non esaustivo delle possibili varianti della GTS:

  • Da Janna 'e Sorroali, se si ha la necessità di rifornirsi di acqua, è possibile scendere alla sorgente di Funtana Bona e da li ricollegarsi al Monte Novo San Giovanni;

  • A Badde Tureddu, con una breve deviazione lungo l'alveo, verso monte, è possibile visitare il grande Leccio;

  • Nel pieno di Campu Su Mudercu un evidente bivio della sterrata, se seguito verso destra, conduce a Campu su Disterru e quindi alla grande voragine di Su Disterru Orgolesu;

  • Al termine di Campu Su Mudercu, nei pressi di Badde S'Ilighe, una deviazione a destra scende fino al suggestivo Nuraghe Mereu;

  • Dal Cuile Ziu Raffaele, oltre che per raggiungere la fonte di Funtana S'Arga, è possibile scendere verso nord e raggiungere la Valle di Lanaitto;

  • Da Scala S'Arena, in caso di nebbia o nuvole basse, è sconsigliato seguire il percorso di cresta: in tal caso è possibile scendere sul versante occidentale e in località Sos De Urzullé imboccare una lunga strada sterrata che passa sotto Scal'e Marras o anche fino a Monte Maccione (Oliena);

  • Dai Cuili di Pradu è possibile seguire la variante tecnica che conduce alla Piana di Sovana e quindi all'imbocco di Badde Pentumas (prevedere altre 5 ore per la sua discesa con corde);

  • Dalla Sella di Orgoi è possibile abbandonare la GTS scendendo per la lunga pietraia di Scala 'e Sovana e, passando per la località Preda 'e Littu, raggiungere la SP Oliena-Dorgali;

  • Poco oltre la Grotta di Orgoi, in località Sas Seddittas è possibile scendere verso est, fino alla Piana di Sovana e imboccare un sentiero che conduce fino al Cuile Giobbe (Valle di Lanaitto).